Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo Pepita Viaggi Arezzo

AIDA
edizione storica
Arena di Verona

Partenza:Domenica 21 Luglio 2019 Prezzo:90.00 €   Programma del viaggio

ARENA DI VERONA
AIDA
edizione storica
 
 
 
L'edizione storica di Aida, per la regia di Gianfranco de Bosio, ispirata al primo allestimento del 1913 di Ettore Fagiuoli, è in scena all'Arena di Verona. Dal suo esordio nel 1913 sul palcoscenico areniano conta ormai oltre 670 recite, è l’opera simbolo dell’Arena di Verona.
 
 
TRAMA
Siamo nell’ antico Egitto, all’ epoca dei faraoni. Radames, capitano dell’ esercito, spera di essere il supremo condottiero che guiderà le falangi egiziane contro gli etiopi e di ottenere in sposa Aida, la schiava etiope di Amneris, figlia del re, a sua volta innamorata di Radames che viene poi prescelto. Aida è però combattuta tra il suo amore per lui e quello per il padre Amonasro e per la patria. Amneris, sospettosa di Aida, la interroga subdolamente, le fa credere che Radames sia morto, infine si svela e si dichiara sua rivale. Ma Radames è vivo: ha vinto e sta per fare ingresso a Tebe, tra squilli di tromba e balli. E’ la marcia trionfale. Tra i prigionieri c’è Amonasro, il padre di Aida. Radames ottiene la loro liberazione, ma il re pensa di rendergli onore concedendogli la mano di Amneris. Ramfis accompagna Amneris al tempio di Iside perché preghi la dea alla vigilia delle sue nozze. Arriva anche Aida, in attesa di Radames per quello che dovrebbe essere il loro ultimo incontro. Amonasro, saputo del convegno, precede Radames e costringe la figlia a carpire al guerriero un importante segreto militare. Amneris li sorprende. Aida e il padre fuggono. Rdames si consegna a Ramfis il grande sacerdote. Amneris cerca invano di salvare Radames dalla condanna estrema. Il condottiero viene condannato ad essere sepolto vivo. Nel sotterraneo del tempio di Vulcano, chiuso da una pesante pietra, rivolge un pensiero di addio alla sua Aida. Ma l’ amata gli compare davanti nell’ oscurità: si era nascosta in quei meandri per morire con lui. I due amanti, strettamente abbracciati, danno l’ addio alla vita, mentre Amneris invoca la dea Iside affinché conceda pace eterna alla “salma dorata”.
 
Partenza in bus g/t da Viale Giotto (angolo bar Giotto) alle 12:00
Arrivo a Verona, tempo libero fino alle ore 19.00 circa, orario d'ingresso in Arena e sistemazione nel posto riservato. Inizio dello spettacolo alle 21:00. Consigliabile portare un cuscino per chi ha prenotato le gradinate libere e per tutti ombrello/impermeabile ed eventualmente un cannocchiale. Al termine incontro con il pullman e partenza per Arezzo. Rientro in tarda nottata.
 
 
 


 
Quota di partecipazione
Gradinate libere  € 90,00
Gradinata numerata 2° settore  € 150,00
Poltrona  € 195,00
 
 




La quota comprende: Viaggio in pullman g/t – biglietto per l'opera nel settore riservato – assicurazione: massimale spese mediche € 300,00  – accompagnatore Pepita
 
Acconto € 30,00 Gradinate libere -  € 90,00 gradinata numerata -  € 130,00 Poltrona
 
 
I posti in pullman saranno assegnati in ordine di prenotazione
 
Il viaggio sarà confermato con minimo 30 partecipanti
 
Necessaria carta d'identità (verranno controllati i documenti all'ingresso)
 
 

N.B. Le regole per gli spettacoli in caso di maltempo sono disponibili sul sito dell'arena di Verona www.arena.it – Una volta acquistato il biglietto il viaggio dovrà essere effettuato altrimenti si perderà  l'intero importo. Il Viaggio in pullman, una volta effettuato, e l'assicurazione una volta emessa, NON verranno comunque rimborsati qualora lo spettacolo non venga rappresentato. Bambini sotto i 4 anni non ammessi in Arena.



Prima della prenotazione del viaggio, si prega di prendere visione delle "Condizioni generali" e "Scheda tecnica".

Richiedi informazioni Invia ad un amico

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X